I Dintorni

Per la sua posizione privilegiata, la Masseria San Michele consente di godere appieno di tutto quanto offre l'Alta Val d'Agri.

Il complesso è, infatti, situato a soli 5 minuti di auto dai centri di Viggiano e Villa d'Agri, e in circa 15 minuti sono raggiungibili tutti gli altri paesi della Valle.

La Valle dell'Agri è una delle 4 valli principali che plasmano il territorio della Basilicata.

Percorsa dal fiume Agri (anticamente Akiris cioè "navigabile" in lingua osca), è incorniciata dalle maggiori vette della regione: Sirino, Volturino e più in là Monte Alpi.

Link

www.parcoappenninolucano.it
www.parcoappenninolucano.it

www.valdagriturismo.it
www.valdagriturismo.it

www.terredellaltavaldagri.it
www.terredellaltavaldagri.it

Tanti i borghi da visitare, arroccati sulle pendici e i cocuzzoli che bordano la Valle.

Viggiano è sede della Basilica Pontificia più importante di tutta la Lucania e uno dei Santuari Mariani più importanti del Meridione.
Casa della Madonna "Nera" dell'omonimo Monte, è meta di continui pellegrinaggi specie in occasione della prima domenica di Maggio e della prima domenica di Settembre, quando la Venerata effige della Vergine è condotta in processione al Santuario sito sul Sacro Monte (1730 m slm).

Piena di vita anche la società laica, specie in estate, quando eventi come il Concorso Internazionale De Lorenzo e il Viggiano Jazz Festival richiamano in paese artisti di calibro internazionale, ricordando il suo antico passato di città di musicanti girovaghi.

"Ho l'arpa al collo son Viggianese - tutta la Terra è il mio paese..." recitava una poesia di P. Parzanese in ricordo dei musicanti girovaghi che da Viggiano arrivarono fino in America.

Altri luoghi di grande interesse sono senz'altro gli scavi dell'abitato romano di Grumentum, con annesso Museo Archeologico, e i paesi di Moliterno e Brienza con le mura dei castelli e le fortificazioni di epoca medievale. Assai caratteristico, poi, il borgo medievale di Marsico Vetere, arroccato sulle pendici del monte Volturino ed oggi quasi completamente disabitato.

Chi invece volesse raggiungere il mare, interrompendo il soggiorno tra i monti, può scegliere tra la dolce costa metapontina che racconta del suo passato della Magna Grecia, e il mare blu delle insenature di Maratea, vera perla del Tirreno.